Skip to Content

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Stile pagina

Current Style: Standard

logo bandiera lilla

bandiera-lilla_header.jpg

Logo bandiera blu

bandiera_blu.gif

Logo AICC

aicc.gif

Logo RINA

RINA_ISO-14001_col.jpg

Itinerario: Via Della Rovere, Piazza della Libertà,’ Via S. Nicolò, Via Emilia, Via L. Saettone (Luceto)

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

Tempo percorrenza 60 minuti circa

 

itinerario Via della Rovere


Passando vicino agli antichi possedimenti di Villa Gavotti, una semplice effige è sistemata all’altezza del civico 64 di via Della Rovere, opera di Franco Bratta.
Lo scultore nel suo lavoro rivolge spesso la sua attenzione al mondo degli animali.
Sue opere sono presenti presso il Museo “Manlio Trucco” Albisola Superiore ed in Passeggiata degli Artisti ad Albissola Marina, nonché presso il museo della ceramica Bretenstemberg, nel Nevada State e ad Anversa.

Proseguendo lungo via della Rovere, si arriva facilmente in Piazza della Libertà ove in prossimità del civico 23 è collocata la Nostra Signora che sembra aver catturato la gioia di un prato fiorito.
Opera dell’artista Marco Silombria, poliedrica figura di artista-designer con numerose mostre personali e collettive in Italia ed all’estero.

Oltrepassando i giardini pubblici che si trovano di fronte al Palazzo Municipale ci si trova di fronte ad un’agevole salita, Via S. Nicolò, ove, in prossimità del civico 4, incorniciata da una leziosa e candida cornice in stucco, si scoprono due piccoli pesci guizzanti dal vicino rio per porsi al cospetto di Nostra Signora.
E’ opera di Dino Gambetta, artista poliedrico che spazia tra le più diverse tecniche pittoriche e tra i più diversi materiali.

Proseguendo per poche decine di metri ci si trova in Piazza S. Nicolò e attraversando il sagrato dell’omonima chiesa, ci si inoltra lungo una “crosa” che si snoda verso il monte; in prossimità del civico 2, in via Emilia, una madonnetta ricca di angeli accoglie con allegria il viandante.
E’ opera dell’artista Roberto Bertagnin, diplomato scultore all’Accademia di Belle Arti di Venezia, plurinvitato alla Biennale di Venezia, allievo e genero di Arturo Martini.

Poco più avanti, sulla sinistra al civico n. 3, una piccola nicchia custodisce la madonnetta opera di Lele Luzzati, artista di fama internazionale, illustratore, scenografo e realizzatore di importanti film di animazione.

Si procede lungo Via Emilia che si innesta dopo poche decine di metri in Corso Italia.Da questo punto è consigliabile l’uso del mezzo pubblico di linea 7.

Si prosegue sino ad incontrare la borgata Luceto e lungo Via Lino Saettone (proseguimento di C.so Italia) tra la campagna, i profumi, i colori, si erge un pilone votivo da cui si affaccia l’immagine solare e serena della Madonna, opera dell’artista Alfredo Sosabravo, pittore, disegnatore, incisore, ceramista che ormai si colloca tra i più grandi artisti cubani contemporanei, raggiungendo grande considerazione e reputazione artistica a livelli internazionali.