Skip to Content

Grandezza del testo

Current Size: 100%

Stile pagina

Current Style: Standard

logo bandiera lilla

bandiera-lilla_header.jpg

Logo bandiera blu

bandiera_blu.gif

Logo AICC

aicc.gif

Logo RINA

RINA_ISO-14001_col.jpg

Presentazione del libro al femminile “Amati o amàti: questione di accento”

Versione stampabileVersione stampabileVersione PDFVersione PDF

Amati.png

Sabato 28 agosto, alle 21.00, in piazza del Talian ad Albisola Superiore sarà presentato il libro “Amati o Amàti: questioni di accento”, all’interno di un evento più ampio intitolato “Nulla succede per caso”.

Così, come la dolce carezza di chi si ama o un soffio di vento tiepido in primavera, con la stessa delicatezza 13 donne forti, compatte e innamorate parlano dell’amore in tutte le sue forme e si abbracciano in un unico progetto che è diventato un libro grazie all’intuito di Tiziana Iozzi, di Pescara, impegnata nella formazione.

La formatrice Tiziana Iozzi, il 12 aprile 2020, giorno del suo compleanno, in occasione di un webinar in pieno lockdown, ha lanciato questo progetto che è stato subito accolto con entusiasmo.
“Amati o Amàti: questione di accento” arriva dritto al cuore come un’emozione forte che scalda l’anima ed è la prova che “nulla succede per caso” perché anche dalle situazioni più difficili si può uscire più arricchite e forti.
Hanno fatto parte di questo progetto donne che vivono in città diverse, così come diverse sono le storie raccontate da queste donne che diventano autrici nel progetto e sono legate da un filo sottile e quasi impercettibile che unisce le loro emozioni e le loro sensazioni poiché si raccontano con forza e coraggio e mettono a nudo la loro interiorità. Ed è lo stesso filo che unisce anche i loro volti sulla copertina del libro.

Parteciperanno alla serata, dialogando anche con il pubblico, l’editore del libro, Alessio Masciulli, e due delle tredici autrici: Marina Egidi (albisolese) e Sonia Genesini. Modererà la serata la giornalista Linda Miante.
L’evento “Nulla succede per caso”, previsto per sabato 28 agosto alle 21.00 in Piazza del Talian, è volto a trasmettere un messaggio di forza nei confronti di tutte le donne, invitandole a riscoprirsi e a trarre occasioni anche dalle situazioni più difficili, come è stato il periodo del lockdown dello scorso anno a causa del Coronavirus.

L’evento è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Albisola Superiore ed in collaborazione con lo Sportello Antiviolenza Alda Merini ODV, l’Associazione Pescatori Dilettanti e con il sostegno della pelletteria La Vigevanese.